Dal 1963 la Nostra Storia Continua

Garantisce l'autentico su misura

Sposo 2017

Dal 1963 la Nostra Storia Continua

Garantisce l'autentico su misura

Sposo 2017

Vestire su Misura è più facile di quello che pensi

Abiti sposa e Abiti Cerimonia

Non solo. In Sartoria creiamo la moda uomo e la moda donna

sempre in linea con i nuovi trend

La nostra professionalità ti accompagna nella scelta di modelli, tessuti e accessori

per proposte ampie e differenziate di abiti eleganti e sportivi su misura

SPOSI 2019

Abiti sposa

DONNA 2019

Abiti eleganti

UOMO 2019

Abiti Uomo Bellini 2019

Tailor Portrait

Contro la serialità imposta dalla globalizzazione

e dalla moda del prêt-à-porter, l’originale narrazione individuale

dedicata ad ogni abito su misura

Abiti sposa e sposo, abiti da sera, abiti eleganti, per qualsiasi tipo di cerimonia, di mood e di party

Libera la passione, libera la creatività!

Abiti Cerimonia

Hai una tua idea di abito?  Diventa ConsumAutore

Partecipa alla creazione, dal bozzetto all’abito.

Segui una suggestione particolare che ti ha ispirato?

Che siano abiti sposa, abiti cerimonia o semplicemente abiti sportivi, realizzeremo il modello, sceglieremo insieme il tessuto, per creare un abito unico e irripetibile

E per la festa dei tuoi 18 anni un abito su misura renderà ancora più esclusiva la tua scelta

Curvy è Bello

Taglie forti

Specialisti nelle taglie forti,

troviamo sempre la soluzione più adatta per te,  valorizzando al meglio le caratteristiche della tua conformazione fisica

Tessuti confort, lavorazioni accurate, tagli sapienti sapranno risolvere ogni problema di misure

Tailoring Evolution è un progetto di stile del Brand Sartoria Bellini.

Abbiamo realizzato negli anni abiti uomo e donna coniugando creatività ed artigianalità con stile ed eleganza

Oggi offriamo ai nostri clienti una gamma di servizi personalizzati, per venire incontro alle esigenze dettate dai ritmi imposti dal nostro tempo

LIFE STYLE BLOG

SOCIAL NEWS

Sartoria Bellini
Sartoria Bellini shared a post.19/08/2019 @ 15:03
Arrivederci a New York.
L’XI edizione dell’Italian Movie Award ha spento le luci dell’arena di Pompei e si prepara alla cerimonia di premiazione conclusiva prevista per il 16 novembre a New York.
Era il 2008 quando un giovane regista diede il via ad un premio cinematografico diventato oggi unico nel suo genere.
Carlo Fumo, fondatore e direttore artistico dell’ #ItalianMovieAward Festival del Cinema Italiano all’Estero, lo aveva sognato e concettualizzato e, da regista, ne aveva chiara la sceneggiatura ancor prima di poterne definirne le modalità narrative ed espressive.
Per passare dalla sceneggiatura alla proiezione di questo film che dura da 11 anni, Il giovane regista ha dovuto lavorare sodo e superare gli ostacoli incontrati con una determinazione speciale, l‘energia dell’ottimismo che da sempre alimenta la sua passione.
Oggi il suo Italian Movie Award parla con i numeri: gli attori premiati e le opere in concorso selezionate, i giovani che partecipano gratuitamente all’Italian Movie Master e il pubblico presente ad ogni edizione.
E parla inglese, francese e russo perché non è solo un festival per celebrare la settima arte, ma è divenuto, in questo decennio di grandi traguardi, uno tra i più importanti premi del cinema italiano all’estero.
Un percorso in continua crescita, perfettamente in linea con il Lucapensiero di #NonCiFermaNessuno. Lui è Luca Abete, inviato di #StrisciaLaNotizia e storico presentatore dell’IMA Film Festival, capace di travolgere tutti in una corrente positiva: “Solo chi osa, raggiunge ogni cosa! Fare le cose per bene, sperimentarsi sempre e non scoraggiarsi mai!”.
A voi un grande in bocca al lupo per il prossimo appuntamento a Manhattan: John Turturro vi aspetta e con lui il popolo amante dell’arte e della creatività italiana.

Se “Il regista del mondo” (citando il titolo di un film di Carlo Fumo) ha già scritto per noi tutta la sceneggiatura, e non ci resta che interpretarla ad arte ed imparare ad improvvisare quel tanto che serve per passare da un genere all’altro, chissà che per il mio movie non sia previsto che il prossimo appuntamento con voi sia proprio a New York...
Sartoria Bellini
Sartoria Bellini15/08/2019 @ 13:27
Summer 2019 Happy Holidays
Sartoria Bellini
Sartoria Bellini
Sartoria Bellini shared a post.31/07/2019 @ 19:36
Puracultura n° 100 è in distribuzione. Una edizione speciale di 24 pagine per festeggiare la meta raggiunta. Ad Majora! Scarica la versione digitale http://www.puracultura.it/puracultura_100_2019.pdf
Sartoria Bellini
Sartoria Bellini shared a post.29/07/2019 @ 14:50
Napule è mille culure... e se raccontarla è sempre difficile, basta scegliere dalla sua palette quelli più splendenti, i colori vividi la cui luce dura nel tempo.

Di Napoli il XXXI PremioCharlot non poteva che scegliere i cromatismi della musica e della comicità.
Così è stato dalla prima serata del taglio del nastro con Peppino di Capri e i suoi 60 anni di carriera, a quella di chiusura in memoria di Pino Daniele e Massimo Troisi.
L’abito per la grande soirée è stato creato alla perfezione da Gianmaurizio Foderaro con l’etichetta “Serata tutta italiana” di #RaiRadiotuttaitaliana.
Cucendo insieme le performance dei tanti personaggi saliti sul palco, il giornalista e conduttore della musica #madeinitaly ha saputo rendere ad uno spettacolo celebrativo la capacità di cogliere in pieno il patrimonio artistico ed umano lasciato in eredità dai due grandi autori.
È la parola che diventa poesia e la poesia che diventa di tutti quando, in quelle parole, ci riconosciamo.

Nel ricordo dei due grandi artisti partenopei capaci di togliere alla napoletanita’ quanto di più stereotipato ci fosse fino a toccare l’intero sistema di valori, attori e musicanti, compositori e giornalisti, presentatori e pubblico hanno annullato le distanze del tempo e del vuoto di chi non c’è più.
Dall’inafferrabilita’ dei sentimenti e della vita che accomunava Troisi e Daniele in “ ‘o ssaje come fa ‘o core”, all’inafferrabilia’ del futuro per le generazioni contemporanee (#maleducato di #AntonioMaggio) e, ancora, dal richiamo al rispetto per l’ambiente (#amoremare di #Dolcenera) alla disperazione in un testo-denuncia sull’abuso minorile (#tihocreduto di #GiordanaAngi), il viaggio si è compiuto. Virtuosismi di voci e pianoforte ci hanno accompagnato tenendoci per mano.

Così il gran finale del #premiocharlot dai mille colori di Napoli è esploso in un unico tricolore di una #seratatuttaitaliana .
Cose che accadono solo a Salerno.

(Foto di Metis Di Meo brillante co-host sul palco dell’Arena del Mare)
Sartoria Bellini
Sartoria Bellini shared a post.27/07/2019 @ 21:13
Aspettando l’inizio dello spettacolo finale #premiocharlot XXXI.
La domanda? “Lei crede in quello che fa o fa quello in cui crede?” (Cit. Gigi Marzullo)
Sartoria Bellini
Sartoria Bellini shared a post.26/07/2019 @ 14:57
Cover story: Adriano Giannini.
Un tributo all’arte, alla moda e alla bellezza di Firenze avevano accompagnato l’ultimo Pitti Immagine Uomo con la fashion story “Firenze tra Arte e Moda: la storia e lo stile”.
Allestita in piazza della Repubblica, la mostra aveva affascinato per la scelta del suo interprete: Adriano Giannini.

Figlio d’arte, regista, doppiatore, attore internazionale nel discusso remake di “Travolti da un insolito destino nell’azzurro mare di agosto “ girato con Madonna, Giannini è stato scelto dallo storico bookzine #Esquire (edito da poco anche in Italia dopo aver diffuso nel mondo il life style anglosassone) per la special exibition del giugno scorso.
Ideale rappresentante dell'uomo italiano, la sua esperienza di indossatore delle eccellenze della #modauomo, ritratta negli scatti di Lorenzo Bringheli, ha affascinato fans e addetti ai lavori.
Profondità di sguardo, carisma ed eleganza innata, ne hanno fatto un uomo immagine perfetto per il #madeinitaly contemporaneo e per la cover di Esquire n.4.

Nell’attesa del nuovo film girato per Nanni Moretti, ha ricevuto ieri a Salerno il #PremioCharlot per il cinema.
Andrea, nell’afa della serata, ha resistito al desiderio di togliere la giacca del suo completo blu, come solo pochi uomini riescono ancora a fare, mantenendo l’applomb di principe del grande schermo.
Quando ci siamo presentati, sorridente e gentile con la sua voce profonda mi ha confessato: “ la sa una cosa? Io ancora non ho avuto tra le mani una copia della rivista, intanto le autografo questa”.
Esquire è tornata sulla mia scrivania, con una promessa: qualora non dovesse trovarla, gli invierò la mia.
Lo spettacolo finisce e #AdrianoGiannini va via: nell’azzurro mare di fine luglio, nessuno sarà travolto da un insolito destino.
Italian Movie award
Emiliano Russo Wedding Photographer